Mondiali 2022, Croatia beats Giappone ai rigori e va ai quarti

(Adnkronos) – Croazia beat Giappone by 4-2 dopo i calci di rigore negli ottavi di final dei Mondiali di Qatar 2022 e si è è qualificata per i quarter di final. La gara è terminata 1-1 dopo tempi regolamentari e supplementari. Al vantaggio nipponico firmato da Maeda al 43′, ha replicato Perisic al 55′. Eroe della serata the Croatian goalkeeper Livakovic, che ha parato 3 rigori.

The penalty sequence: Minamino (L) parato; Vlasic (C) gol; Mitome (parato); Brozovic (C) gol; Asano (G)gol; Livaja (C) palo; Yoshida (L) parato; Pasalic (C) gol.

LA PARTITA – The first chance is dei ‘Samurai Blu’, gone with the solita intensità and pericolosi già al 3′ with a colpo di testa finto alto di un soffio di Taniguchi. La risposta croata non si fa waitere, ma sugli sviluppi di un erroraccio difensivo di Tomiyasu Perisic tergiversa troppo per poi calciare addosso al portiere all’8′. Inizia has created the giapponese pressure, con Ito imprendibile per Barisic e sistematicamente sul fondo. Al 13′ è suo il cross velenoso sul secondo palo, non ci arrived Maeda in anticipo su Lovren.

La Croazia soffre e si affida più ai singoli che al collettivo, mentre sul fronte opposto la Nazionale nipponica alza ulteriormente il baricentro. Filtrante di Endo per Kamada, cher rientra sul destro e calcia spedendo la sfera sopra la traversa al 41′. È il preludio del vantaggio giapponese, che arrival al 43′ da uno schema su calcio d’angolo dalla destra: pallone messo dentro da Doan, con Maeda tenuto in gioco da Lovren e lesto a girare in rete alle spalle di Livakovic per l’1 -0 con il quale terminated the prima frazione.

In avvio di ripresa il Giappone sembra ripartire comme nel finale di primo tempo: Kamada compie une sterzata improvisa ed esplode un destro che ended alto sopra la traverse al 46′. La Croazia risponde con un tiro di Kovacic al 49′ e al 55′ trova il bet con another ex Inter, Ivan Perisic, congratulations to battere Gonda con un potente colpo di testa dell’area di rigore sugli sviluppi di un cross dalla trequarti di Lovren. Al 63′ la nazionale di Dalic sfiora il clamoroso ribaltone: gran botta col destro di Modric, ma Gondo vola spedendo a lato. È ancora Perisic a preoccupare il Giappone al 77′, approfittando di un errore di Yoshida per calciare quasi a botta sicura, ma Tomiyasu ci putte una pezza con una provvidenziale deviazione.

Non si sblocca neanche ai supplementari l’equilibrio di Giappone-Croazia. Se nel primo tempo il più pericoloso è Mitoma al 105′, autore di un tiro centrale ben parato da Livakovic, l’occasione principal del secondo è invece quella di Majer al 121′: tiro dal limit de croato entrato da poco, ma palla lontana dalla porta di Gonda. If arrived ai rigori e sale in cattedra Livakovic e la Croazia vola ai quarti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *